Google Play store è sempre in attesa di Wi-Fi

Da qualche giorno, almeno sul mio telefono, Google Play store non scarica più nemmeno un’applicazione, sta sempre in attesa di Wi-Fi.

Eppure sono collegato al Wi-Fi!!!

Ho visto che si può risolvere il problema andando su Impostazioni > Applicazioni > Google Play store e poi disinstallare gli aggiornamenti

Dopo un po’, purtroppo, Google Play store si aggiornerà automaticamente, smettendo nuovamente di funzionare. Spero che possano risolvere questo problema velocemente 😢

Niente Super Mario Run per chi ha root

Finalmente, dopo un’attesa di mesi e mesi, è arrivato Super Mario Run anche su Android! (Ritardo totalmente inspiegabile – essendo programmato con Unity, fare una versione per Android è questione di poche ore!!!)

Vado subito a installarlo! Play Store però non lo trova. Strano. Lo cerco dal computer, faccio per installarlo, e trovo questo:

Come sarebbe a dire che l’app non è compatibile con nessuno dei miei dispositivi???

Mi viene un atroce dubbio… non è che hanno avuto la stessa geniale idea di Pokémon GO e quindi bloccano l’installazione e l’uso a chiunque abbia un telefono rootato? Il gioco non prevede il multigiocatore online, quindi chi ha root non ha alcun vantaggio. Chiunque infatti potrebbe installare un eventuale APK craccato con tutti i livelli sbloccati.

Va bene, mi dico, sarà un controllino del cavolo prima dell’installazione, basta prendere l’APK da qualche store non ufficiale e funziona lo stesso, no?

No, non appena si accorge che hai root, il gioco esce di brutto subito dopo il logo Nintendo!

Ma vaff!!! 💩💩💩💩💩💩💩

Soluzione:

Come fare se il sensore di prossimità del Redmi 3S non funziona più

Come telefono di scorta utilizzo un Redmi 3S. Di recente ho notato che non funzionava più il sensore di prossimità: quando facevo una telefonata rimaneva lo schermo attivo e succedeva in continuo di premere il touch con la faccia, magari disattivando il microfono, mettendo la chiamata in attesa, aprendo app, ecc…

😡😡😡

Per risolverlo ho dovuto:

  1. Spegnere il telefono
  2. Riaccenderlo tenendo premuto il pulsante “volume su”
  3. Nello schermo che appare, premere 中文 (lingua cinese), per far venire il menu in inglese. (Sì, lo so, non è per niente intuitivo, bisogna premere su 中文 per avere i menu in inglese e English per avere i menu in cinese…)
  4. A questo punto, scegliere “single test” e poi “proximity sensor”
  5. Tenere il telefono in posizione verticale e con il sensore di prossimità non ostruito e premere “Calibration”
  6. Premere su pass, tornare indietro e scegliere power off.
  7. Riaccendiamo il telefono
  8. Possiamo verificare che adesso il sensore funzioni chiamando il *#*#64663#*#* (apparirà un menu segreto dove potremo fare la diagnostica del telefono) oppure facendo una telefonata ✌

La mia seconda esperienza con lo streaming legale

Avevo già scritto in passato di quando avevo provato a vedere un film in streaming legale tramite Chili.tv.

Poi, grazie a una promozione con Fastweb, ho avuto 6 mesi gratis di Now TV Cinema (Sky). Senza contare che adesso c’è Prime Video per tutti quelli abbonati ad Amazon Prime.

Prima ho provato Now TV. Cerco l’app sul Play Store. Non c’è. Cioè, c’è, ma solo per una decina di tablet sponsorizzati da Samsung. Cioè questi perdono giorni e giorni di lavoro per fare un’app e poi la rilasciano solo per una nicchia ristrettissima di utenti che hanno un tablet Samsung???? 🤔

Se installo una versione craccata della loro app, potrei guardare i contenuti in streaming legale ma scusa, pago per un servizio e poi devo craccare l’app per usufruirne??? 😐

Ok dai, lo guardo su PC, apro subito il browser!

“Siamo spiacenti, ma il tuo browser non è supportato. Consigliamo di usare Internet Explorer 11”

Internet Explorer 11??? Ma che, siamo ancora nel 2009??????

Piccolo riassunto:

Comunque, apro Internet Explorer 11, cerco un bel film e… di nuovo con l’installazione di Silverlight! No! Non voglio installare un plugin inutile, pieno di bug, solo per vedere un film!

Microsoft Edge: non supportato
Google Chrome: non supportato
Firefox: supportato fino alla fine del 2016
Internet Explorer 11: richiesta l’installazione di Silverlight (abbandonato da Microsoft ben 5 anni fa!!!)

Forse a lavoro potrei trovare un portatile vecchio di dieci anni con Windows 7 e guardare qualche film a 720p.

Nulla da fare, ho 6 mesi di Now TV ma non potrò guardare neanche un minuto.

Allora prendiamo Amazon prime video!

Installo subito l’app Android. Purtroppo l’app da per scontato che l’account di App Shop sia lo stesso di prime video (non lo è). Non posso accedere al catalogo sul mio telefono.

Accendo la mi box 4k e vado sul Play Store. Ops, peccato, Amazon ha fatto in modo che Prime Video non sia compatibile con Android TV. Fanno così che la gente sia incentivata a comprare una Fire TV, ma in Italia non le vendono.

Accendo il PC. Apro Firefox, lo stream inizia!

Siiiiii!!! Ma dopo 5 secondi lo schermo inizia a sfarfallare ad alta velocità, per poi diventare tutto nero…

Dopo ore di ricerche su internet scopro che c’è un bug tra il driver nvidia della scheda video e il sintoamplificatore Yamaha: i chip HDCP (antipirateria) non sono compatibili tra di loro, impedendomi la visione del film

😭😱

Ultimo tentativo! Prendo il mio vecchio BlackBerry Z10, apro Amazon Appstore e cerco l’app di Prime Video. Non c’è. Uhm? Che strano.

Vabbé. La scarico da Play Store.

Faccio il login. Scelgo un film, premo play, inizia il buffering…

Crash.

L’app si chiude.

Una veloce ricerca mostra che Amazon ha intenzionalmente messo in blacklist il BlackBerry Z10, probabilmente perché ha una porta mini hdmi per collegarsi direttamente a un televisore.

Vaffanculo.

 

Qual è il miglior browser per Android?

Il 6 agosto 2011 scrissi un articolo su quale fosse il miglior browser per Android. Sono passati 5 anni e la situazione è cambiata drasticamente.

Se prima il browser preinstallato in Android 2.3 era una schifezza, adesso Google Chrome è migliorato tantissimo, rendendo inutile cercare un’alternativa.

Adesso, che siamo nel 2016, il miglior browser per Android è Google Chrome, come velocità e funzionalità.

Quasi tutte le alternative (eccetto Firefox) sono comunque basate sullo stesso motore di visualizzazione di Chrome, con un’interfaccia leggermente diversa. Tanto vale utilizzare l’originale, che è sicuramente più preformante

Segue articolo originale del 2011.


Su Android ci sono molti browser, qual’è il migliore?

Ci sono due tipi di browser: quelli che scaricano la pagina su un server remoto e mandano una versione leggera e veloce da visualizzare, e quelli che invece scaricano la pagina direttamente sul cellulare.

Se il cellulare o la linea internet è lenta, è preferibile la prima categoria:

  • Opera Mini – Molto raccomandato se il vostro Android è di fascia bassa, ovvero è uno di quelli con meno memoria del minimo indispensabile
  • UC Browser – L’unico browser utilizzabile in Cina, lo sconsiglio a tutti gli altri: è veloce, ma fornisce un look “symbian” a tutte le pagine, magari andava bene nel 2008, ma oggi…

Se il vostro Android è “decente”, potete tranquillamente usare un browser “normale” o “ibrido” (comprime alcuni contenuti su un server veloce per velocizzare la navigazione)

Ad oggi, l’unico ibrido è Opera Mobile – Veloce, e con la funzionalità turbo, unisce bene il meglio dei due mondi, e soprattutto, se vi collegate via UMTS vi permetterà di accedere a siti come Repubblica.it e Corriere.it senza dover pagare: usando questo browser risulterete essere visitatori norvegesi, non italiani, e quindi non vi addebiteranno in automatico la visualizzazione di ogni pagina a 10 centesimi come fa repubblica.it (buuuuuuuuuu)

Altrimenti, ci sono quelli “nativi”, sono tutti basati su Webkit, il motore di visualizzazione opensource creato da Apple per Safari e sono a bizzeffe, molti di essi provenienti dalla Cina (Ninesky, Miren, Tiantianqualcosa, QQqualcosa, Maxthon)

Le pagine verranno visualizzate praticamente nello stesso modo, cambia soltanto l’interfaccia grafica e qualche ottimizzazione: c’è chi è più leggero e veloce, e chi pesante ma più carino

  • Dolphin – Con un sacco di funzioni, con plugin da scaricare (es: traduttore), sidebar, gesture, tab ed è anche molto veloce e personalizzabile, consigliato! C’è una pubblicità nei settaggi se non comprate la versione completa, ma è praticamente invisibile, non la noterete mai. Ha anche una specie di lettore RSS (Webzine), ma è più utile su un tablet che su un cellulare. Disponibile in versione Mini e HD a seconda del cellulare che avete (entrambe gratis)
  • Firefox – Se avete un cellulare da 400 euro in su potete provarlo, altrimenti dimenticatelo (non usa il motore webkit come gli altri ed è molto più pesante)
  • Miren – Non c’è male e l’interfaccia in blu, è gradevole. Si pronuncia Miren, “all’italiana”, non myren (mairen) come ho sentito dire a giro. L’ho rimosso perché, ad occhio, Dolphin mi pare più veloce.
  • Ninesky – Ha le tab, ma l’interfaccia grafica non è molto gradevole, per i miei gusti. Ha molte funzioni ed è stato pubblicato da poco, ha potenziale
  • Boat – Non ha le tabs, non ha molte opzioni e le skin sono un po’ limitate.
  • Maxthon – Mai provato, non mi ispira fiducia, anche se dicono che sia buono
  • Skyfire – L’unico in grado di visualizzare i filmati Flash senza bisogno di Flash… a patto di pagare circa 2 euro per la chiave di sblocco, inoltre è piuttosto lento rispetto alla media, sconsigliato, a meno che non vi siate affezionati dalla versione Symbian

Infine… il browser di serie – dopo aver installato un nuovo browser, vi chiederà AD OGNI NUOVA PAGINA quale browser preferite per la navigazione… è assolutamente intollerabile, dimenticatelo!

Cosa ho scelto io? Dolphin+Opera Mobile. Opera Mobile ci mette un po’ più di tempo a caricare per la prima volta (mostra il logo per 5 secondi), ma risparmia banda ed è mediamente più veloce per le pagine successive. Dolphin invece è velocissimo a caricare la prima volta (quasi istantaneo), ma scaricando il sito completo, alcuni siti non ottimizzati risultano più lenti

Pokémon GO: l’avventura finisce qui

pokemon go no rootHo aperto Pokémon GO per fare il mio giro serale e… game over!

Hanno bloccato il gioco a tutti quelli con root!

Su Android, root è indispensabile, non ci penso nemmeno un secondo per rimuoverlo solo per giocare a un giochino mangiabatteria! (Prima o poi scriverò “10 motivi per fare root”)

Qua è come vietare i tagliaunghie sugli aerei: totalmente inutile!

Se volevano bloccare i cheater: continueranno a barare, con Magisk, Tasker e Xposed, possono tranquillamente continuare a utilizzare tutti i vari fake GPS, joystick per il movimento senza camminare, calcolatori automatici per possibilità di cattura e valori battaglia, ecc ecc…

Se volevano bloccare gli scanner: utilizzano un programma fatto ad hoc, semplicemente utilizzeranno un’API precedente o a far finta di essere un iPhone e continuano a farlo.

In teoria potrei impostare Tasker per disattivare il root tramite Magisk Manager al momento in cui viene eseguito il gioco, ma ne vale la pena?

Vabbé, gioco disinstallato, lasciata recensione a 1 stella per mandargli un segnale, la batteria ringrazia 😂

Finalmente posso lasciare recensioni su Play Store!

Evviva! 🙌 Aspettavo questo momento da anni! Finalmente Google ha tolto l’obbligatorietà di avere un profilo su Google+ per lasciare recensioni sulle app del Play Store!

Era una cosa che odiavo a morte, era estremamente invadente e intollerabile poter cliccare su nome e cognome di chi aveva lasciato la recensione e vedere tutta la vita privata, altri post e recensioni, ecc…

Finalmente posso lasciare recensioni 1 stella come queste ✌

Screenshot_20160814-095657Screenshot_20160814-095815

Come disattivare il GSM e forzare UMTS su Android

Come detto qualche mese fa, ho un cellulare Android con una promozione Internet della Tim. Una cosa veramente strana della Tim è che, nella mia zona, se mi collego via HSDPA/UMTS vado a una velocità accettabile, mentre se mi collego via GPRS/EDGE, la connessione va a 1 kbit, con tempi di ping di oltre dieci secondi. La cosa è veramente strana e non conviene assolutamente a TIM per questi motivi:

  1. Se vado veloce, finisco subito i risicatissimi 50 mb giornalieri, e in questo modo inizierei a spendere 6 euro a megabyte della “banda in eccesso”, regalando una fraccata di soldi a TIM
  2. Dato che la TIM ha l’offerta più costosa e meno conveniente sul mercato, se è anche la più lenta, quando finisco il credito passo a 3 (che ha l’offerta più conveniente)

Sfortunatamente nella mia zona il segnale GSM è molto più forte di quello UMTS, e il mio smartphone è così “smart” da prediligere il segnale più forte, ma più lento…

Come possiamo fare quindi a forzare il 3G su Android? A occhio non c’è un’opzione “solo 3G”, ma ce n’è una “solo 2G”…

Per risolvere il problema ci viene in aiuto Any Cut, un programma che può creare sulla schermata home un collegamento a qualunque cosa. Quindi, dopo averlo installato, creiamo un collegamento a “Informazioni Telefono”, ed andiamolo ad aprire dalla schermata home. Scorrendo verso il basso possiamo notare una opzione “WCDMA preferred”, che significa “Se c’è l’UMTS mi ci collego, altrimenti vado di GSM”. Scambiandola in WCDMA Only, disabilitiamo del tutto la componente radio GSM, rendendo così possibile la connessione solo UMTS (e forse risparmiamo pure la batteria).

Questo metodo può essere utile anche se si ha una scheda della Tre, se si vuole disabilitare del tutto il roaming su Tim, anche se il blocco nativo delle connessioni dati in roaming di Android funziona egregiamente.

Comunque, una volta scaduta la promozione, non ho nessuna intenzione di rimanere con TIM… perché pagare di più per avere di meno?

Senza contare che praticamente a ogni fine mese bisogna essere sempre preoccupati, dato che troppo spesso TIM si è “dimentica” di rinnovare la promozione, rubando decine di euro ai poveri abbonati, cambiando APN senza motivo, oppure che, all’inizio, l’opzione veniva disattivata PER SEMPRE se si spostava la SIM in un altro telefono!!