Dandandin.net - English   Dandandin.it - Japanese

Il telefono lavabile 

Nel primo articolo in assoluto che ho scritto su Dandandin, parlavo dei "nuovissimi" telefoni con schermo 3D, disponibili, ovviamente, in Giappone e mai arrivati da noi. La tecnologia dello schermo 3D è venuta con due anni di ritardo tramite il Nintendo 3DS, e un unico smartphone, l'HTC Evo 3D, che non ho mai visto a giro nei negozi.

La mania 3D ha portato alla luce prodotti come il 3DeeShell per iPhone, che si sono rivelati fallimenti clamorosi.

Adesso però, l'ultima moda è vendere telefoni waterproof, resistenti all'acqua. Mentre da noi Sony torna indietro sui suoi passi e dice che è meglio non bagnare troppo i propri telefoni waterproof, Kyocera in Giappone lancia lo smartphone lavabile con il sapone.

Guardate la pubblicità:

Posted by dandandin.it Thursday, December 03, 2015 7:34:00 PM Categories: Cellulari Giappone Tecnologia

Anche Amazon chiude per ferie 

Ieri sera (27 ottobre) erano le 17.30 e mi serviva urgentemente un ricambio per lavoro. Oddio, il nostro fornitore abituale chiude alle 17.00, come faccio ad avere il ricambio in un tempo ragionevole??? Vado su Amazon e vedo che con Prime lo posso avere per la mattina successiva, anche se costa pochi euro di più, ottimo!

Purtroppo mi chiamano al telefono e ritorno al computer alle 18.10. Ordino il pezzo e con orrore vedo: data di consegna martedì 3 novembre con spedizione Prime 1 giorno lavorativo. Che cosa??? Ma ci sono  4 giorni lavorativi nel mezzo!!!

Contatto subito il servizio clienti e mi confermano che il magazzino Amazon è chiuso dal 28 ottobre al 2 novembre, per festività.

Infatti andando a vedere qualsiasi altro oggetto, notiamo che è impossibile averlo prima del 3 novembre!

Ora, non dico che debbano stare aperti 24 ore su 24, ma se decidono di stare chiusi per una settimana, dovrebbero informare gli utenti in tempo, o almeno scriverlo chiaramente sulla pagina del prodotto.

Aggiornamento 29 ottobre 2015: adesso Amazon lo scrive sulla pagina del prodotto

Posted by dandandin.it Wednesday, October 28, 2015 9:18:00 AM Categories: Internet Italia Notizie

La mia esperienza con lo streaming legale 

Qualche settimana fa ho fatto la spesa all'Esselunga e sullo scontrino c'era un codice per vedere un film in streaming, legalmente, da chili.tv.

A lavoro dovevo aspettare che finissero i backup prima della chiusura estiva, quindi avevo qualche ora da spendere in qualche modo, quindi l'occasione ideale per vedersi "Sapori e dissapori"(film che non avevo mai sentito nominare prima)

Apro la mia postazione Ubuntu 15.04, faccio il login, apro il film e... spiacenti, c'è bisogno di Microsoft Silverlight.

Uffa! Gli altri PC con Windows stanno facendo il backup e comunque non ho intenzione di installare Silverlight sulle postazioni di lavoro.

Provo a guardare Moonlight, l'alternativa open di Silverlight: progetto morto da anni, poi c'è da installare tutto mono, un macello, soprassiedo.

Guardo Pipelight - grazie a Wine esegue la versione per Windows di Silverlight, ma non ho alcuna volta di smattare per 45 minuti con la riga di comando e configurazioni assurde.

Bene, allora come faccio a vedere questo film? Fortunatamente avevo una beta di Windows 10 su Virtualbox già installata, l'accendo e... Microsoft Edge (il nuovo browser) non supporta Microsoft Silverlight!

Installo Firefox, installo Silverlight, riavvio, faccio il login, scelgo il film e... il filmato è scattoso, inguardabile, senza opzioni di scelta lingua o sottotitoli e con una qualità bassissima, come se stessi guardando un stream illegale di bassissima qualità!

Meno male che era gratis, se avessi pagato 2 euro per vederlo, avrei richiesto il rimborso

Posted by dandandin.it Sunday, August 23, 2015 9:27:00 AM Categories: Film

Come avere un pulsante OneNote su Firefox 

OneNote è un'ottima alternativa gratuita ad Evernote, ma ha due difetti per me:

  1. L'app su BB10 gira troppo lentamente
  2. Non c'è un pulsante "salva su OneNote" per Firefox

Per il primo problema ho risolto con Do Note, per il secondo problema ecco la soluzione:

Prima di tutto installate Custom Buttons, poi andate nelle impostazioni dei componenti aggiuntivi: troverete una nuova voce "Custom Buttons". Create un nuovo bottone e sotto "codice da eseguire all'avvio" inserire questo

var link = "javascript:(function(){if(typeof%20OneNoteBookmarklet==='undefined'){window.clipperId='ON-648444d0-04cf-4206-bf78-bb656ad9cfed';var%20jsCode=document.createElement('script');jsCode.setAttribute('src','https://www.onenote.com/Clipper/Root?NoAuth=1');jsCode.setAttribute('id','oneNoteCaptureRootScript');jsCode.setAttribute('type','text/javascript');document.body.appendChild(jsCode);}})()"
this.leftclick = function(evt){
openUILink(link);}
this.setAttribute( 'onclick', 'gQuot( event, this )' );

Come icona, salvate temporaneamente questa , poi, cliccare su "Converti in base64", così potrete eliminarla dal disco.

Posted by dandandin.it Sunday, July 05, 2015 3:32:00 PM Categories: Internet

Controllare una lampadina con Arduino 

Negli scorsi mesi ho scritto che ho comprato un monte di roba per sperimentare nuove applicazioni con Arduino, ma poi non ho mostrato nulla.

Ecco il primo esempio, il più semplice: come controllare una lampadina.

Ingredienti:

Il circuito è semplicissimo e l'ho messo su GitHub.

Spiegazione del programma:

  1. in setup() si specifica che il pin 7 è un output
  2. in loop() viene acceso il pin 7
  3. Sono attesi 10000 millisecondi (10 secondi) prima di eseguire la prossima istruzione
  4. Viene spento il pin 7
  5. Sono attesi altri 10000 millisecondi
  6. Si ricomincia da capo dal punto 2, con l'effetto che la lampadina si accende e si spegne ogni 10 secondi.

Ovviamente, così com'è, è un circuito inutile, ma può essere esteso molto facilmente, per esempio è possibile accendere e spegnere la lampada via Bluetooth, o via WiFi.

Posted by dandandin.it Tuesday, June 02, 2015 12:29:00 PM Categories: Arduino

La barra dei cookies 

Da oggi, purtroppo, entra in vigore l'obbligo di legge per il quale tutti i siti sono tenuti a mostrare la fastidiosissima barra "attenzione utilizziamo i cookie", che il 99% dei visitatori cliccherà senza leggere.

Ne ho approfittato per togliere Google Analytics e sostituirlo con una soluzione più rispettosa della privacy.

Malgrado il messaggio, obbligatorio per legge, paia allarmante, tutto quello che fanno i cookie su questo sito sono:

  • Controllare lo stato della sessione ASP.NET e dell'utente connesso, per il forum (cookie tecnico di sicurezza senza la quale il sito non può funzionare)
  • Ricordarsi i dati dell'utente quando scrive un commento, per evitare di chiedergli la password e/o i suoi dati ogni volta
  • Controllare quante volte è stata mostrata la finestrella "vuoi rimanere aggiornato su dandandin", per evitare di mostrarlo decine di volte alla stessa persona
  • Una stringa anonima e non identificabile, per lo scopo di sapere quanti visitatori ho
  • Se poi siete entrati nei social, un cookie gestito da Facebook/Twitter/Google per i pulsanti "mi piace"/tweet/+1
  • Un cookie pubblicitario, gestito da Google, per mostrare annunci pubblicitari sui vostri interessi. Inutile mostrare, per esempio, una pubblicità di una crema depilatoria se Google ha deciso che siete un maschio 65 enne in pensione con 3 nipoti. (per questo ho rimosso Google Analytics e le sue analisi demografiche... non mi piace per niente)

Se avete dei siti internet, avete aggiunto anche voi l'inutile e fastidiosa barra?

Buona festa della Repubblica a tutti!

Posted by dandandin.it Tuesday, June 02, 2015 11:18:00 AM Categories: Notizie del Sito

Come usare WhatsApp Web su Firefox 

Aggiornamento: hanno cambiato qualcosa proprio in questi giorni! Adesso è possibile usarlo senza alcun problema anche su Firefox. Lascio il vecchio articolo per eventuali problemi futuri


Come saprete, WhatsApp Web funziona esclusivamente su Google Chrome... o almeno questo è quello che ci dicono! Non so se hanno messo una limitazione del genere grazie a qualche "assegno" che Google ha dato sottobanco, oppure perché, in carenza di personale o di fondi, l'hanno provato solo su Chrome (si può capire, d'altronde è una società valutata solo 20 miliardi di dollari).

La verità è che su Firefox funziona benissimo, ecco qua come attivarlo:

Prima di tutto scarichiamo UAControl.

Installiamola e riavviamo Firefox. Poi cerchiamo "chrome user agent" su Google e clicchiamo sul primo risultato. Copiamo l'user agent (una stringa che identifica il browser) dell'ultima versione di Chrome. Poi andiamo su UAControl e aggiungiamo l'user agent di Chrome per la pagina "web.whatsapp.com"

Voilà! Magicamente adesso WhatsApp Web funziona anche su Firefox!

Dopo l'appaiamento:

E funzionano anche le notifiche:

La cosa più assurda è che se vado a vedere sul mio BlackBerry Z10, WhatsApp dice che è connesso a Firefox!!!

Tuesday, February 24, 2015 11:30:00 AM Categories: Android BlackBerry Cellulari Internet

Codeanywhere: la recensione 

Ho cliccato su "account free", ho scritto una mail e password e bam, subito registrato!

Una volta entrato mi ha chiesto, che "stack" preimpostato preferisco, a disposizione tra: 

  • PHP
  • Node.js
  • Ruby
  • Python
  • C++
  • HTML5

Oppure di collegarmi a una macchina virtuale di mio possesso, via SSH. 

Per esempio, PHP dice: 

PHP Development Box on Ubuntu 14.04 with Apache, PHP, MySQL, phpMyAdmin and Composer preinstalled. 

L'avvio è molto veloce, la macchina virtuale viene creata in pochi secondi ed apache è già in ascolto sulla porta 80. 

In meno di un minuto posso pubblicare online un file php. 

È ben integrato con GIT. 

L'unico "svantaggio" è che il tutto viene pensato come "a ogni progetto la propria macchina virtuale", con GIT e apache preimpostati nella directory principale. 

Certo, visto che è una macchina virtuale, posso rinunciare all'integrazione nativa, prendo e mi configuro apache e git con via riga di comando, però, indubbiamente, farlo con pochi clic è molto più comodo. 

C'è il salvataggio automatico dei files, giustamente disattivato di default, in quanto la versione free non mantiene lo storico di tutte le modifiche: pagando si ha lo storico delle ultime N versioni, ideale per chi non vuole/puole usare GIT e preferisce salvare su Dropbox

Un'ottima cosa è che la chiave pubblica SSH della macchina virtuale è accessibile con un semplice clic, cliccando sul nome utente, quindi è proprio perfetto per git. Proprio riguardo git, una piccola pecca: non posso selezionare i singoli file per i commit, ma il menu che appare cliccando sull'intera macchina virtuale è "tutto o niente". Anche questo probabilmente è fatto nell'ottica "a ogni progetto la propria macchina virtuale", e questo ha un senso: perché dovrei abbonarmi alla versione Freelance da 7 dollari al mese e avere accesso a 10 "macchine virtuali/progetti" se la versione free mi permette con facilità di avere un numero illimitato di progetti? Non mi viene vietato di gestire un numero illimitato di progetti, ma se non pago mi devo smazzare per impostare e usare apache/git/altro tool da riga di comando. Se lo usassi quotidianamente per lavoro, farei l'abbonamento alla versione Freelance in un batter d'occhio. Vuoi mettere la comodità di avere una macchina virtuale perfettamente "pulita" e sempre accessibile per ogni progetto? 

Iscrivendovi a Codeanywhere seguendo il mio link:
http://codeanywhere.com/referralsignup/?r=44733c37687e396531
riceverete 15 dollari di credito gratuito nel caso in cui facciate un abbonamento a pagamento

Saturday, February 21, 2015 8:01:00 PM Categories: Programmazione

Siti per programmare online 

Adesso che c'è la moda del cloud, sono tantissimi i siti che permettono di programmare online senza installare programmi sul computer locale. Perfetto quindi per chi, un po' come me, usa 2 computer a lavoro, 2 computer a casa e spesso scrocca il computer di altri: spesso il problema è che ho un paio di ore libere, ma non ho tutto impostato come si deve, quindi non posso continuare il lavoro.

Quindi potrei scrivere una cosa in pausa pranzo a lavoro, continuarla poi in treno, finirla a casa.

I siti che permettono di programmare online sono:

Per me la caratteristica essenziale è che supporti GIT, così da gestire tutti i miei progetti più facilmente.

Ad occhio tutti questi siti (sette!) hanno questa caratteristica. Prima di tutto provo codeanywhere perché, ad occhio, è l'unico con l'app Android così, forse, lo posso usare dal cellulare. Indispensabile anche che sia gratis o un con un costo contenuto, perché il 90% dei miei progetti non generano introiti, quindi non posso giustificare la spesa di decine di euro al mese.

Sicuramente non proverò Codio, visto che, se non paghi, dopo 30 giorni gli spazi di lavoro diventano pubblici.

A breve la recensione di Codeanywhere

Monday, February 16, 2015 9:20:00 AM Categories: Programmazione

Come utilizzare un codice BitTorrent Sync 

BitTorrent Sync è una alternativa molto valida a Dropbox o a OneDrive, in pratica permette di condividere un numero illimitato di files, di qualsiasi dimensione. Per condividere le foto di un evento è particolarmente adatto, perché è possibile di farlo "in sola lettura", quindi non ci sono pericoli che qualcuno cancelli i file pubblici o altro.

Come funziona? Chi inizia la condivisione invia un codice come F1C85025ED5843DEA2B428B54A5B9992, che poi deve essere importato da tutti quelli che vogliono riceverlo.

Ho fatto un video per far vedere dove inserire il codice:

Sunday, January 25, 2015 10:15:00 PM Categories: Internet Tecnologia
Page 1 of 45 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 40 > >>
  • RSS


Statistics

  • Entries (450)