Star Wars: Revelations

Rimettendo a posto l’hard disk ho trovato un vecchio file vecchio di 10 anni: Revelations.divx

Non mi ricordo assolutamente di che cosa si tratti, quindi lo apro. Che cosa sarà? Una copia pirata di Matrix Revelations? Penso di no. Anche perché era Matrix Revolutions 😂

Nel frattempo si carica il media player: “Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana…

Che cosa??? Guerre stellari???

Continuo a guardare, ma questa roba non l’ho mai vista!!! Fatto molto bene, mi dico “sarà pilot di una serie tv che non ho mai sentito nominare”.

Poi apro Wikipedia e cerco: http://en.wikipedia.org/wiki/Star_Wars:_Revelations

Si tratta di un fan film di 10 anni fa!

All’epoca, non c’era nemmeno YouTube+Adsense o Kickstarter per monetizzarlo, eppure hanno fatto un film di alta qualità, senza alcun ritorno economico (tranne d’immagine per il regista)

 Il sito originale non esiste più, ma è sempre possibile vederlo su YouTube

Perché i dipendenti pubblici vengono scelti tra i più pigri?

(Disclaimer: titolo provocatorio, non intendo che sono tutti pigri, è che per colpa di quel 2% di fannulloni si ha l’impressione del contrario)

Sono andato a Pisa e ho parcheggiato in un parcheggio pubblico di quelli che per uscire bisogna pagare, altrimenti non si apre la sbarra.
Per pagare c’è la cassa automatica oppure il cassiere umano, ma visto che era impegnato a giocare con il cellulare, ho scelto di utilizzare quella automatica.

Su di essa i cartelli dicono:
Monete accettate: 0.10, 0.20, 0.50, 1, 2 euro – dà il resto.

Dovendo pagare 4 euro (la tariffa è a multipli di 2 euro), inizio a mettere le monete nell’accettatore. Visto che odio avere le monete in tasca, di solito inizio a metterle in ordine di grandezza: metto tutto lo spicciolame ed arrivo a 3,50. Mi rimane solo una moneta da 1 euro. La metto dentro, viene stampata la ricevuta e non esce il resto.

Vado dal cassiere umano, sempre impegnato a giocare col telefono, e dico “ehi, non mi ha dato il resto, qua sulla ricevuta dice resto di 0,50 euro non erogato“.

Il cassiere, senza distogliere gli occhi dal telefono: “eh, resto mancia“.

Io: “Mancia di che? C’è scritto che mi deve dare il resto e quindi me lo deve dare

Cassiere: “Vabbé per 50 centesimi”

A questo punto mi arrabbio e il cassiere, stizzito per il fatto di dover alzare il culo, prende le chiavi della cassa automatica dicendo “prendiamo questo spicciolo allora!”

Quando apre la cassa automatica vedo subito quale era il problema: i cassetti per fare i resti erano vuoti!!! Pensavo che la cassa potesse usare le stesse monete inserite come pagamento, invece c’erano 6 cassetti in alto e 6 cassetti in basso. Il cassiere avrebbe potuto riempire i cassetti ogni tanto utilizzando gli incassi, ma evidentemente non era esplicitamente scritto nel suo contratto, quindi non era il suo lavoro e avrebbe dovuto farlo qualcun altro.

Dopo avermi dato il resto, ha preso un pennarello e, molto scocciato, ha cancellato le scritte “accetta 10, 20, 50 centesimi”. Essendo la tariffa a multipli di 2 euro, in questa maniera è molto più difficile aver bisogno di resti!

A questo punto, perché continuare a pagargli lo stipendio? Perché obbligarlo a stare su quella sedia a giocare al telefono tutto il giorno?

Assumiamo qualcun altro con l’incarico di manutenzione, svuotamento e ricarica delle casse automatiche di tutti i parcheggi e siamo a posto!

Come fare se il sensore di prossimità del Redmi 3S non funziona più

Come telefono di scorta utilizzo un Redmi 3S. Di recente ho notato che non funzionava più il sensore di prossimità: quando facevo una telefonata rimaneva lo schermo attivo e succedeva in continuo di premere il touch con la faccia, magari disattivando il microfono, mettendo la chiamata in attesa, aprendo app, ecc…

😡😡😡

Per risolverlo ho dovuto:

  1. Spegnere il telefono
  2. Riaccenderlo tenendo premuto il pulsante “volume su”
  3. Nello schermo che appare, premere 中文 (lingua cinese), per far venire il menu in inglese. (Sì, lo so, non è per niente intuitivo, bisogna premere su 中文 per avere i menu in inglese e English per avere i menu in cinese…)
  4. A questo punto, scegliere “single test” e poi “proximity sensor”
  5. Tenere il telefono in posizione verticale e con il sensore di prossimità non ostruito e premere “Calibration”
  6. Premere su pass, tornare indietro e scegliere power off.
  7. Riaccendiamo il telefono
  8. Possiamo verificare che adesso il sensore funzioni chiamando il *#*#64663#*#* (apparirà un menu segreto dove potremo fare la diagnostica del telefono) oppure facendo una telefonata ✌

Il vecchio sito era rimasto inaccessibile per oltre due settimane

Oggi è una giornata lenta a lavoro (clienti e fornitori sono tutti in ferie!) quindi mi son detto “via, trasferiamo un po’ di roba dal vecchio sito!”

Vado ad aprirlo e:

Huh? Come sarebbe a dire che non funziona?

Ah già! Ho cambiato server e mi sono dimenticato di aggiornare l’indirizzo IP! Correggo:

Huh? Ancora? Mi ero dimenticato di configurare pure il nuovo server 😳

Tra l’altro non mi riesce configurarlo bene… quindi molte pagine non sono accessibili… (o almeno, sono accessibili solo a casa mia…)

Dove comprare le spine da computer

Qualche giorno fa ho comprato un gruppo di continuità APC. La qualità è ottima, anche se, per via del prezzo (55 euro), hanno messo un solo cavo nella scatola. Quindi è possibile collegarci un PC, ma non monitor e router.

Purtroppo sul retro è fatto così:

Non utilizza le prese “classiche” da elettrodomestici, ma usa le spine da computer (IEC C13 e C14). Ho una tonnellata di cavi elettrici, ma nessuno con questo connettore maschile!

Ho provato a chiedere al negozio di forniture elettriche sotto casa e mi hanno guardato come se avessi chiesto qualcosa di alieno…

Per fortuna ce l’ha Leroy Merlin.

Per evitare di fare la caccia al tesoro nel negozio, ne ho prenotate un paio online e poi sono andate a ritirarle il giorno dopo! Anche lì al ritiro di Leroy Merlin mi hanno guardato un po’ strano, quando ho ritirato solo questo paio di spine da pochi euro 😂😂😂

La mia terza esperienza con lo streaming legale

Ieri ho deciso di dare un’altra possibilità ad Amazon Prime Video. Come ho scritto l’altro giorno, non lo potevo usare perché prendeva in automatico l’account Amazon personale che utilizzo per le app, mentre prime ce l’ho su quello aziendale.

Come ho risolto? Con un approccio radicale ho cancellato Amazon Underground e tutte le app che avevo scaricato da là.

Alla fine erano tutti giochi di cui potevo fare a meno, eccetto Servers Ultimate, che su play store costa 6 euro. Lo utilizzavo per trasferire file via wifi, non ho trovato un’alternativa funzionante. Se la conoscete fatemi sapere. Per ora utilizzo double commander + un plugin adb (il trasferimento dati via usb “stile Apple” è lento e non affidabile)

Vabbé insomma adesso posso vedere Amazon prime video sul telefono (ma non sul tv)

Cosa mi piace :

  1. L’utilizzo dei dati mobili è molto ottimizzato
  2. Possibilità di scelta di lingua e sottotitoli
  3. Quando si mette in pausa viene la lista di attori e musiche presenti in quella scena. Interessante!
  4. Si ricorda quali episodio ho visto, posso mettere in pausa su un telefono e continuare su un altro
  5. Anime esclusivi come Shin Chan vs aliens, con 8 minuti ad episodio è possibile guardarlo quando si ha un minuto libero
  6. La possibilità di scaricare episodi e film per guardarli offline

Non mi piace:

  1. La scelta limitata di contenuto, ci sono tipo 8 telefilm, 8 anime e una dozzina di film. Per 20 euro l’anno però è accettabile
  2. Il fatto che Amazon, per vendere più Fire TV, abbia scelto intenzionalmente di non fare  l’app per Android TV (l’hanno fatta, ma solo per TV Sony)

Direi che ci siamo, al contrario di Chili e Now tv, questa offerta è migliore è più accessibile rispetto alla pirateria

La mia seconda esperienza con lo streaming legale

Avevo già scritto in passato di quando avevo provato a vedere un film in streaming legale tramite Chili.tv.

Poi, grazie a una promozione con Fastweb, ho avuto 6 mesi gratis di Now TV Cinema (Sky). Senza contare che adesso c’è Prime Video per tutti quelli abbonati ad Amazon Prime.

Prima ho provato Now TV. Cerco l’app sul Play Store. Non c’è. Cioè, c’è, ma solo per una decina di tablet sponsorizzati da Samsung. Cioè questi perdono giorni e giorni di lavoro per fare un’app e poi la rilasciano solo per una nicchia ristrettissima di utenti che hanno un tablet Samsung???? 🤔

Se installo una versione craccata della loro app, potrei guardare i contenuti in streaming legale ma scusa, pago per un servizio e poi devo craccare l’app per usufruirne??? 😐

Ok dai, lo guardo su PC, apro subito il browser!

“Siamo spiacenti, ma il tuo browser non è supportato. Consigliamo di usare Internet Explorer 11”

Internet Explorer 11??? Ma che, siamo ancora nel 2009??????

Piccolo riassunto:

Comunque, apro Internet Explorer 11, cerco un bel film e… di nuovo con l’installazione di Silverlight! No! Non voglio installare un plugin inutile, pieno di bug, solo per vedere un film!

Microsoft Edge: non supportato
Google Chrome: non supportato
Firefox: supportato fino alla fine del 2016
Internet Explorer 11: richiesta l’installazione di Silverlight (abbandonato da Microsoft ben 5 anni fa!!!)

Forse a lavoro potrei trovare un portatile vecchio di dieci anni con Windows 7 e guardare qualche film a 720p.

Nulla da fare, ho 6 mesi di Now TV ma non potrò guardare neanche un minuto.

Allora prendiamo Amazon prime video!

Installo subito l’app Android. Purtroppo l’app da per scontato che l’account di App Shop sia lo stesso di prime video (non lo è). Non posso accedere al catalogo sul mio telefono.

Accendo la mi box 4k e vado sul Play Store. Ops, peccato, Amazon ha fatto in modo che Prime Video non sia compatibile con Android TV. Fanno così che la gente sia incentivata a comprare una Fire TV, ma in Italia non le vendono.

Accendo il PC. Apro Firefox, lo stream inizia!

Siiiiii!!! Ma dopo 5 secondi lo schermo inizia a sfarfallare ad alta velocità, per poi diventare tutto nero…

Dopo ore di ricerche su internet scopro che c’è un bug tra il driver nvidia della scheda video e il sintoamplificatore Yamaha: i chip HDCP (antipirateria) non sono compatibili tra di loro, impedendomi la visione del film

😭😱

Ultimo tentativo! Prendo il mio vecchio BlackBerry Z10, apro Amazon Appstore e cerco l’app di Prime Video. Non c’è. Uhm? Che strano.

Vabbé. La scarico da Play Store.

Faccio il login. Scelgo un film, premo play, inizia il buffering…

Crash.

L’app si chiude.

Una veloce ricerca mostra che Amazon ha intenzionalmente messo in blacklist il BlackBerry Z10, probabilmente perché ha una porta mini hdmi per collegarsi direttamente a un televisore.

Vaffanculo.