Ho comprato un CD contenente file AIFF!!???

Ho comprato questo libro per bambini, per fare un regalo.

Classica favola, ma mi piaceva il fatto che ci fosse un cd con la lettura del libro e una canzoncina.

Qualche mese dopo, incontrando il mio amico, mi dice: “senti ma… questo CD non funziona da nessuna parte”

Io: “Uhm, strano, comunque ok, gli darò un’occhiata!”

AIF????? AIF????????? AIFFFFFFFFFFFF????????????????????????????????????????????????

Non ha senso!! Non c’è nemmeno risparmio in ottica di dati, AIFF occupa esattamente come una traccia audio standard!

L’ultima volta che ho ascoltato un file AIFF era quasi 20 anni fa, su un Mac, di quelli beige!

Probabilmente chi ha fatto l’editing finale dell’audio ha salvato tutto con un Mac, ha dato i file a chi si occupava della produzione, sono stati messi a maiale sul CD, stampate 10000 copie e via, nei negozi! “Non c’è tempo per provare se è venuto male, non è il mio lavoro”

Ok, dai, devo fare ascoltare questo CD a un bambino, qual è il metodo più veloce per convertire il tutto in CD audio standard?

Sicuramente potrei usare ffmpeg in Bash in Ubuntu on Windows con una stringa di comando tipo

ffmpeg -i /mnt/c/Downloads/input-file.aif /mnt/c/Downloads/output-file.wav

Ma in realtà, per una cosa così veloce, ho scelto la strada “pigra” con CloudConvert, tanto ho la fibra e 100 mega li mando in 1 minuto:

Bam, poi con Ashampoo Free ho fatto il CD audio e voila!

Harry Potter e la maledizione dell’erede

Sono riuscito a procurarmi una copia dell’edizione italiana di Harry Potter e la maledizione dell’erede con ben un giorno d’anticipo dalla data di lancio. Sapevo fin dall’inizio che era un copione teatrale e sapevo benissimo che la dicitura “edizione speciale scriptbook” era solo un elegante presa in giro per dire “copione teatrale”.

Però, dai, come si fa a leggere una cosa del genere?

harrypotterÈ un copione teatrale! Come si fa a leggerlo? Manca del tutto l’atmosfera, i paesaggi, le emozioni!

È come se uno invece di guardarsi un film si leggesse i sottotitoli e basta!

Qui ho decisamente l’impressione che qualcuno abbia chiamato la Rowling e le abbia detto, “senti, che ne dici di fare qualche altro milioncino?”

Ho riassunto le mie opinioni in questo video:

Comunque, de gustibus, magari a qualcuno piace questo “libro”. Per me è meglio leggere qualche fanfiction fatta bene rispetto a questo.

Ho comprato un Kobo GLO HD

Da tanto tempo volevo comprarmi un ebook reader, per due semplici motivi:

  1. la batteria dura settimane e settimane
  2. lo schermo si legge benissimo al sole

Quando ho visto che il Kindle base veniva venduto a 59 euro (adesso ne costa 69, ma fanno offerte in continuo) ci ho subito fatto un pensierino, ma poi non ne ho fatto di nulla, per i seguenti motivi:

  1. Mostra suggerimenti e annunci pubblicitari, a meno che non si paghino 10 euro in più. L’ho provato a Mediaworld ed era veramente fastidioso vedere questi annunci in home e sullo screensaver
  2. Dovrei convertire ogni singolo ebook che possiedo nel formato proprietario di Amazon
  3. Dovrei convertire ogni singolo manga che possiedo nel formato proprietario di Amazon
  4. Non si possono installare app
  5. Lo schermo non è leggibile al buio

L’ideale sarebbe stato un ebook reader basato su Android, così avrei potuto mettere Dropbox, Pocket, un lettore epub (ebook) e cbr (manga).

Esistono, ma fanno tutti schifo, con prezzi esorbitanti (gli schermi e-ink hanno un costo all’ingrosso molto elevato) e prestazioni scadenti. Avevo visto che era possibile modificare un Nook Simple Touch Glowlight e metterci Android 2.1. Ma l’idea non mi andava giù. Prima di tutto pagavo 90 dollari per un lettore uscito di produzione tre anni fa, con risoluzione di schermo bassa, poi sicuramente in dogana mi avrebbero messo altri 50 euro di iva/dazi/tasse, e poi alla fine mi trovavo con un tablet ibrido super obsoleto con Android 2.1 e app talmente vecchie e non aggiornabili che non avrei potuto sapere per quanto tempo ancora mi avrebbe continuato a funzionare per bene.

Alla fine ho trovato il KOBO GLO HD, che viene venduto su Amazon a 10 euro meno rispetto al prezzo ufficiale (119 euro).

Ci si possono installare le app? No, ma il suo sistema operativo basato su Linux è fatto molto bene e non se ne sente la mancanza.

  1. Legge manga in CBR e CBZ senza bisogno di conversioni, basta copiare il file via usb e fatto
  2. Legge ebook in EPUB e PDF senza bisogno di conversioni, anche qua non bisogna usare nessun programma speciale, e si possono salvare direttamente dal browser
  3. Si integra nativamente con Pocket e si sincronizza tutti gli articoli per la lettura offline in automatico. Invece di leggermi un articolo sul browser del PC, clicco sull’estensione del browser, e bam, me lo ritrovo sul Kobo, per leggermelo comodamente e senza pubblicità sul mio lettore. Fantastico!
  4. Lo schermo è molto luminoso e si legge bene anche al buio
  5. La risoluzione dello schermo è incredibilmente elevata

Sarebbe stato molto più perfetto se avesse avuto tasti fisici invece di essere 100% touch, ma non si può avere tutto dalla vita.

Il fatto che la memoria non sia espandibile (di serie ha 4gb, ma un ebook medio pesa meno di 1 mb) e che non si possano installare app (in fin dei conti se ci fosse Android puro la batteria non durerebbe mesi in standby) non mi ha causato molti problemi.

Chiude Nokia Reading

Avevate fatto l’errore di comprare ebook dal Nokia Reading store?

Io per fortuna ho scaricato solo libri gratuiti, ma mi è arrivata una mail da Microsoft che dice: il 31 dicembre chiudono il servizio e tutti i libri acquistati… POOF!

Non solo! Se per sbaglio avete già cancellato l’app, beh… non potete reinstallarla, e avete già perso i libri acquistati…

Meno male che il Nokia Reading store non è popolare come lo store di Amazon, quindi spero che nessuno abbia perso troppi soldi…

1Q84

1Q84Ho appena finito di leggere 1Q84 di Murakami Haruki (in realtà era la versione per kindle). La lettura delle oltre 700 pagine è stata molto coinvolgente: l’ho letto senza sapere assolutamente nulla della trama (l’ho scelto perché mi intrigava il titolo fuori dal comune) ed è uno di quei libri dove si scopre tutto alla fine. A chi mi chiedeva “di cosa parla il libro?”, ho dovuto rispondere “boh, ci sono due personaggi, ma non so che relazione abbiano” per quasi metà volume, per poi cambiare con “è troppo complicato da spiegare in breve” (il brutto della versione kindle è che non c’è la minitrama sul retro della copertina, avrei potuto leggere quella).

Onestamente, alla fine del volume due sono rimasto deluso esclamando “ma che *azz…”: mi sono sentito come quel critico letterario che, all’interno della storia, ha letto il fittizio romanzo La Crisalide d’aria e ne è rimasto deluso dal finale e ha scritto questa recensione:

Come storia è molto interessante e trascina con forza irresistibile il lettore fino alla fine, ma riguardo a cosa siano la crisalide d’aria e i Little People, galleggiamo fino all’ultimo in una piscina piena di misteriosi punti interrogativi.

Deluso, sono andato su Internet per cercare la spiegazione del finale, perché non c’era verso che un libro estremamente dettagliato in quel modo finisse in poche righe sintetiche ed ambigue.

Per fortuna, pare che la storia debba continuare in un terzo volume, ancora non tradotto dal giapponese! (In Italia i due volumi che compongono la storia sono stati fusi in uno solo)

Non vedo l’ora che sia pubblicato!