La mia breve avventura con gli SSD m.2

Tempo fa ho comprato una scheda madre con un connettore per SSD di formato m.2. L’ho notato solo dopo averla comprata, quindi non ho preso un disco adatto e ho usato un SSD normale. Poi ho letto un confronto tra un SSD SATA 3 con un SSD m.2 NVMe ed ho visto prestazioni da paura, fino a 4 volte più veloce! Wow!

Nella recensione veniva menzionato il Samsung 950 Pro, ma che purtroppo ha il difettuccio di costare il triplo di un SSD normale!

Poi ho visto il Crucial MX300 m.2 che costava solo 15 euro in più rispetto a un SSD SATA normale. Wow! Comprato subito!

L’installazione è facilissima, basta aprire il case, inserirlo nello slot e avvitare la vite di chiusura.

Avvio Windows ma… non c’è da nessuna parte! Dov’è?
Vado nelle impostazioni del BIOS (ok, EFI) e non c’è neppure là! L’ho installato male? Lo smonto e lo installo nuovamente, ma nulla da fare!

Che cos’è successo? Ho dato per scontato che m.2 (il fattore di forma), significasse anche NVMe (il nuovo protocollo dei dati), ma non è così, il Crucial MX300 è un SSD m.2 SATA, quindi viene (dovrebbe) visto dal sistema come SATA!

Nel mio caso non è compatibile, quindi sono costretto a restituirlo.

Morale: controllate che il SSD m.2 che volete acquistare sia di tipo NVMe, altrimenti, almeno in un PC desktop, non ha senso in confronto a un disco SATA normale.

Qual è il miglior browser per Android?

Il 6 agosto 2011 scrissi un articolo su quale fosse il miglior browser per Android. Sono passati 5 anni e la situazione è cambiata drasticamente.

Se prima il browser preinstallato in Android 2.3 era una schifezza, adesso Google Chrome è migliorato tantissimo, rendendo inutile cercare un’alternativa.

Adesso, che siamo nel 2016, il miglior browser per Android è Google Chrome, come velocità e funzionalità.

Quasi tutte le alternative (eccetto Firefox) sono comunque basate sullo stesso motore di visualizzazione di Chrome, con un’interfaccia leggermente diversa. Tanto vale utilizzare l’originale, che è sicuramente più preformante

Segue articolo originale del 2011.


Su Android ci sono molti browser, qual’è il migliore?

Ci sono due tipi di browser: quelli che scaricano la pagina su un server remoto e mandano una versione leggera e veloce da visualizzare, e quelli che invece scaricano la pagina direttamente sul cellulare.

Se il cellulare o la linea internet è lenta, è preferibile la prima categoria:

  • Opera Mini – Molto raccomandato se il vostro Android è di fascia bassa, ovvero è uno di quelli con meno memoria del minimo indispensabile
  • UC Browser – L’unico browser utilizzabile in Cina, lo sconsiglio a tutti gli altri: è veloce, ma fornisce un look “symbian” a tutte le pagine, magari andava bene nel 2008, ma oggi…

Se il vostro Android è “decente”, potete tranquillamente usare un browser “normale” o “ibrido” (comprime alcuni contenuti su un server veloce per velocizzare la navigazione)

Ad oggi, l’unico ibrido è Opera Mobile – Veloce, e con la funzionalità turbo, unisce bene il meglio dei due mondi, e soprattutto, se vi collegate via UMTS vi permetterà di accedere a siti come Repubblica.it e Corriere.it senza dover pagare: usando questo browser risulterete essere visitatori norvegesi, non italiani, e quindi non vi addebiteranno in automatico la visualizzazione di ogni pagina a 10 centesimi come fa repubblica.it (buuuuuuuuuu)

Altrimenti, ci sono quelli “nativi”, sono tutti basati su Webkit, il motore di visualizzazione opensource creato da Apple per Safari e sono a bizzeffe, molti di essi provenienti dalla Cina (Ninesky, Miren, Tiantianqualcosa, QQqualcosa, Maxthon)

Le pagine verranno visualizzate praticamente nello stesso modo, cambia soltanto l’interfaccia grafica e qualche ottimizzazione: c’è chi è più leggero e veloce, e chi pesante ma più carino

  • Dolphin – Con un sacco di funzioni, con plugin da scaricare (es: traduttore), sidebar, gesture, tab ed è anche molto veloce e personalizzabile, consigliato! C’è una pubblicità nei settaggi se non comprate la versione completa, ma è praticamente invisibile, non la noterete mai. Ha anche una specie di lettore RSS (Webzine), ma è più utile su un tablet che su un cellulare. Disponibile in versione Mini e HD a seconda del cellulare che avete (entrambe gratis)
  • Firefox – Se avete un cellulare da 400 euro in su potete provarlo, altrimenti dimenticatelo (non usa il motore webkit come gli altri ed è molto più pesante)
  • Miren – Non c’è male e l’interfaccia in blu, è gradevole. Si pronuncia Miren, “all’italiana”, non myren (mairen) come ho sentito dire a giro. L’ho rimosso perché, ad occhio, Dolphin mi pare più veloce.
  • Ninesky – Ha le tab, ma l’interfaccia grafica non è molto gradevole, per i miei gusti. Ha molte funzioni ed è stato pubblicato da poco, ha potenziale
  • Boat – Non ha le tabs, non ha molte opzioni e le skin sono un po’ limitate.
  • Maxthon – Mai provato, non mi ispira fiducia, anche se dicono che sia buono
  • Skyfire – L’unico in grado di visualizzare i filmati Flash senza bisogno di Flash… a patto di pagare circa 2 euro per la chiave di sblocco, inoltre è piuttosto lento rispetto alla media, sconsigliato, a meno che non vi siate affezionati dalla versione Symbian

Infine… il browser di serie – dopo aver installato un nuovo browser, vi chiederà AD OGNI NUOVA PAGINA quale browser preferite per la navigazione… è assolutamente intollerabile, dimenticatelo!

Cosa ho scelto io? Dolphin+Opera Mobile. Opera Mobile ci mette un po’ più di tempo a caricare per la prima volta (mostra il logo per 5 secondi), ma risparmia banda ed è mediamente più veloce per le pagine successive. Dolphin invece è velocissimo a caricare la prima volta (quasi istantaneo), ma scaricando il sito completo, alcuni siti non ottimizzati risultano più lenti