Terroristi! Maledette poste!

Per una ragione che non so nemmeno spiegarmi, invece di usare un provider serio come hotmail o gmail, ho dato a tutti i contatti di lavoro una mail [email protected]

In questi giorni mi fanno presente che non mi possono inviare email all’indirizzo poste.it.

Uhm, dico, proviamo ad entrarci tramite outlook express.

Spolvero un vecchio computer con windows xp e ci accedo.

Impossibile collegarsi al server della posta. La password non è stata accettata. Account: ‘[email protected]’, Server: ‘relay.poste.it’, Protocollo: POP3, Risposta del server: ‘-ERR [SYS/TEMP] message store is temporarily unavailable’, Porta: 995, Protezione (SSL): Sì, Errore del server: 0x800CCC90, Numero di errore: 0x800CCC92

Uhm… boh, entramoci via poste.it

Dopo essere entrato, un messaggio mi informa dei nuovi servizi:

Gentile Cliente,

oggi con poco più di 1 € al mese puoi attivare Postemailbox, la nuova offerta di servizi digitali del Gruppo Poste Italiane con cui puoi gestire e tenere sempre sotto controllo sul sito www.poste.it tutte le tue comunicazioni e i tuoi documenti personali e professionali.

Una soluzione conveniente che include:

– un Archivio con uno spazio di 4 GB

[…]

Bah, dico, 15 euro l’anno, meglio usare Gmail.

Cerco la mia mail, ma trovo solo questo messaggio:

Gentile Cliente,

da oggi hai a disposizione un nuovo ambiente attraverso cui puoi usufruire dei servizi online del Gruppo, accedere al tuo conto, utilizzare i servizi di pagamento, monitorare le spedizioni e utilizzare, a consumo, i servizi di Posta ibrida online (raccomandata, telegramma, lettera).

Da oggi è disponibile anche il servizio Bacheca, uno spazio sicuro dove ricevere le comunicazioni di Poste Italiane.

Fino al 31 marzo 2012 resterà comunque attivo il servizio di posta elettronica Postemail con la tua casella @poste.it.

Lo leggo svogliatamente, assumendo che sia un messaggio pubblicitario, finchè la frase “fino al 31 marzo 2012 resterà comunque attivo…”

Come come??? 😳

E cosa succede dopo il 31 marzo??

Cerco meglio, il secondo messaggio non è rassicurante:

DA OGGI POSTE TI SCRIVE SOLO SULLA “BACHECA”.
LA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA “POSTEMAIL” RESTA ATTIVA FINO AL 31/03/2012

Dal 12/09/2011 Poste Italiane invia le comunicazioni relative ai servizi online del Gruppo, nello spazio denominato “Bacheca” accessibile nell’ area riservata “My Poste”.

Mi mando subito una mail e ricevo, in risposta:

– These recipients of your message have been processed by the mail server:
[email protected]; Failed; 4.4.7 (delivery time expired)

 

Final-Recipient: rfc822; [email protected]
Action: Failed
Status: 4.4.7 (delivery time expired)

E che mazzo! Mi hanno cancellato la mail da settembre e non mi dicono nulla??????

Sono scemi???

Anche se io fossi disposto a pagare l’inutile abbonamento, dopo che mi hanno cancellato la mail a sorpresa, la riattiverei con loro, avendo già perso tutte le mail e contatti??????? (Dicono che è possibile scaricarle con “esporta mail”, ma non ho trovato alcuna opzione del genere)

Assolutamente no, razzo!

Meno male che da qualche anno avevo impostato Google Apps sul dominio del posto di lavoro e quindi ho una (g)mail [email protected] , quindi solo qualche vecchio cliente con la mail non aggiornata mi scriveva @poste.it!

Morale: le poste italiane sono già estremamente inaffidabili per gestire le lettere tradizionali, sono stato un pazzo a fidarmi di loro per fargli gestire le mie lettere elettroniche!